IN EVIDENZA

LA SOLIDARIETA’ DURANTE L’EMERGENZA

La solidarietà e il centro d’ascolto non hanno chiuso le loro porte e vogliamo esprimere il nostro riconoscimento a tutti i benefattori e in particolare alle ditte che hanno voluto sostenere il nostro servizio con le loro donazioni (La Frutta nel cuore, Eurovo, Caseificio Buon Pastore, Sapir, Vandermoortele Italia, Lions host Ravenna) (leggi tutto)

 


 

GIORNATA DIOCESANA DELLA TESTIMONIANZA DELLA CARITA’ 2020

In occasione della giornata diocesana della testimonianza della Carità che si sarebbe celebrata nelle comunità la prossima domenica 29 marzo, la Caritas diocesana, alla luce del momento di crisi derivante dall’emergenza COVID-19, propone un gesto di profonda solidarietà con le nostre strutture sanitarie chiedendo alle comunità e ai singoli cristiani la possibilità di un offerta per sostenere l’impegno dei medici, degli operatori e di tutti coloro che si trovano coinvolti.

Allegati:

-testo della lettera dell’ordinario e del direttore della Caritas

– fac simile donazione ASL Ravenna


 

IN OTTEMPERANZA ALLE ORDINANZE ISTITUZIONALI  E ALLE INDICAZIONI PROVENIENTI DALLE CHIESE DELL’EMILIA ROMAGNA IN  MERITO ALL’EMERGENZA CORONAVIRUS (COVID19), SI COMUNICA CHE LA CARITAS DIOCESANA ADOTTA LE SEGUENTI MISURE (aggiornamento 10/03/2020):

  1. Sono sospesi gli ascolti se non fissati da appuntamento (CENTRO D’ASCOLTO CARITAS – Ravenna piazza Duomo 12) – per urgenze chiamare il n. 0544/213677;
  2. La distribuzione dei generi alimentari avviene su appuntamento e solo per chi ha il cartellino (si richiede di attenersi alla data del cartellino ed evitare assembramenti favorendo la distanza di sicurezza di almeno un metro tra le persone);
  3. Alle caritas parrocchiali vengono estese le indicazioni previste per il centro d’ascolto diocesano (clicca qui);
  4. le attività del mercatino della Solidarietà sono sospese sino a nuove disposizioni (Ravenna via don A. Lolli 1);
  5. sino a nuove disposizioni è sospesa la raccolta degli indumenti, scarpe e oggettistica;
  6. gli uffici della segreteria ricevono su appuntamento sino a nuove diposizioni (Ravenna piazza Duomo 13 – tel. 0544/212602 – cellulare di servizio: 392 007 8723 attivo tutti i giorni);
  7. sono sospese le attività formative per tutti i volontari in servizio civile;

“Noi Vescovi, sacerdoti, diaconi, consacrati, ministri, siamo vicini con la preghiera alle vittime e ai loro cari, alle persone colpite dalla malattia, ai loro familiari e amici e a coloro che li stanno assistendo e curando. Ringraziamo ed ammiriamo la disponibilità e il coraggio di medici, operatori, sanitari, forze di sicurezza e di vigilanza, volontari, operatori delle istituzioni locali e statali.” – Arcivescovo Lorenzo Ghizzoni

Ravenna 27 /2/2020

 


 

Che cosa è la Caritas

La Caritas diocesana è l’ufficio pastorale che promuove, anche in collaborazione con altri organismi, la testimonianza della carità della comunità ecclesiale diocesana, in forme consone ai tempi e ai bisogni, in vista dello sviluppo integrale dell’uomo, della giustizia sociale e della pace, con particolare attenzione agli ultimi e con prevalente funzione pedagogica. (art. 1 statuto Caritas Ravenna).

Ravenna, S. Apollinare Nuovo, Guarigione del paralitico di Cafarnao (Mc 2,1-12)

 

La storia

La Caritas diocesana di Ravenna-Cervia nasce nel 1976 con il sostegno alle popolazioni delle zone del Friuli Venezia Giulia colpite dal terremoto. Da queste azioni di intervento è sorta la necessità di una realtà diocesana che potesse spendersi per i più bisognosi non solo in momenti di calamità ed emergenza ma anche nella quotidianità.

Friuli 1976 – Mons. Zalambani e Don Antonio Obovali in visita per i primi soccorsi alle popolazioni colpite dal terremoto

 

L’affiancamento alle realtà socio-assistenziali presenti nel territorio diocesano in un primo momento e, successivamente, la realizzazione di un centro d’ascolto diocesano (1 marzo 1999) hanno dato maggiore continuità alla azione di incontro con le povertà e alla testimonianza della carità cristiana nel territorio ravennate e nel resto della diocesi.

Il complesso di S. Giustina dove si trovano la sede della Caritas e del Centro d’Asolto Diocesano.

I direttori

Anteo Malvasio (1981 – 1998) Marcello Copertino (1998 – 2001)
Don Alberto Brunelli (2001 – 2015) Don Alain Gonzalez Valdes